Porzioni senza bilancia? Ecco come fare

Porzioni senza bilancia? Ecco come fare

Per chi ama prendersi cura della forma fisica e presta particolare attenzione all’alimentazione, la stagione estiva può essere un momento ricco di tentazioni a cui è difficile resistere.

Tra week end al mare e gite fuori porta, non è sempre semplice avere sotto controllo le quantità di quello che si mangia ed anche nel quotidiano, presi da impegni lavorativi e non, risulta difficile e noioso pesare i cibi per non eccedere nelle quantità.

Ecco allora qualche piccola dritta per risparmiare tempo senza sbagliare le porzioni e per non avere problemi anche in assenza di bilancia.

E’ più semplice di quanto sembri: è sufficiente una mano, per la pasta ancor meglio rende l’idea “un pugno”.

In un articolo del Daily Mail infatti, è spiegato come misurare le giuste porzioni dei cibi più comuni semplicemente usando le mani:

PASTA: Quanta ne contiene mediamente un pugno? Circa 75 grammi, che non riuscirebbero a sfamare gran parte dei pasta-lovers, ma aggiungendone un po’ in più potrete arrivare ad una porzione ideale. E per gli spaghetti? Una porzione dal diametro di 3,5 cm è di circa 80 grammi.

La seconda possibilità è contarli uno ad uno, scelta consigliata solo agli amanti della pasta davvero pazienti!

VERDURA E FRUTTA: In questo caso i prodotti sono voluminosi, quindi le mani diventano due.
Sulla superficie di due palmi misuriamo circa 80 grammi di verdure a foglia larga. Chiudendole a coppa misureremo la stessa quantità per i piccoli frutti, come fragoline o ciliegie.

CARNE: Per avere un peso pari a circa 100 grammi, vi basterà considerare la larghezza di un palmo di mano, ma attenzione allo spessore, non deve essere quello di una bistecca alta. Le indicazioni del Daily Mail ci dicono che l’altezza deve essere pari a quella di un mazzo di carte.

PESCE: In una mano aperta, compresa quindi la lunghezza delle dita, ci stanno circa 150 grammi di pesce. In questo caso sarà soggettiva la scelta delle quantità in base al tipo di pesce. Il salmone, ad esempio, è tra quelli più calorici.

Niente più scuse dunque! Con queste semplici indicazioni potrete calibrare le quantità dei vostri pasti e rispettare il vostro schema alimentare anche se in assenza di bilancia o quando consumate il pasto fuori casa.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

error: