Come cucinare bene la pasta? Consigli degli Chef

cucinare bene la pasta

Come cucinare bene la pasta? Consigli degli Chef

Uno dei grandi pregi della pasta, oltre al fatto di essere buona e salutare, è quello di essere versatile e facile da preparare: anche chi non ha particolare dimestichezza ai fornelli può riuscire a preparare ricette gustose e poco impegnative.

Tuttavia esistono alcune “regole” da seguire affinché la pasta venga cotta nel modo corretto. Vediamo dunque nel dettaglio quali sono le principali dritte sulla preparazione della pasta, prendendo spunto dai consigli di famosi Chef italiani.

Molta attenzione va posta nella cottura: la pentola dovrà essere bassa e larga per far sì che il calore raggiunga uniformemente tutta la pasta. In merito alla quantità di acqua, si consiglia di utilizzarne circa 1 litro ogni 100 grammi, ed è importante che non venga raggiunto l’orlo perché durante la cottura la pasta prende fino a tre volte il proprio volume. Solo nel momento in cui l’acqua avrà raggiunto il bollore, andrà salata.

Cosa dicono invece gli esperti in merito alla scelta del formato di pasta?

Quest’ultimo dipende dal condimento.

Con un condimento ricco è preferibile una pasta grossa e spessa: Elicoidali, Rigatoni e Pappardelle saranno perfetti con ragù di carne e sughi a base di panna, lo stesso vale per le pietanze al forno.

I formati lunghi, come gli Spaghetti di Gragnano, si sposano meravigliosamente con olio, formaggio e sughi freschi e le Linguine sono perfette con i sughi di pesce.

Per fare in modo che la cottura sia uniforme, la pasta va calata tutta nello stesso momento e mescolata delicatamente e di tanto in tanto con un forchettone, in modo che non si incolli al fondo. Il coperchio è utile nella prima fase della cottura per riprendere il bollore, è poi possibile continuare la cottura togliendolo.

Un altro piccolo consiglio: sciacquate con acqua corrente 2/3 foglioline di basilico ed aggiungetele all’acqua in ebollizione, lasciatele durante la cottura fino al momento di scolare. Il risultato sarà un piatto fresco e profumato ed i sapori saranno ben legati.

Una volta scolata, alcune ricette prevedono un passaggio ulteriore, cioè quello di far saltare la pasta in padella per condirla. Per fare ciò, gli Chef consigliano di conservare un po’ di acqua di cottura e di utilizzarla a piccole dosi, qualora serva, per farla amalgamare agli altri ingredienti. Inoltre è utile scolare la pasta poco prima del solito tempo, in modo da avere la cottura desiderata anche a seguito del passaggio in padella, durante il quale la pasta continua a cuocere.

E per finire via libera alla fantasia per la composizione del piatto! Grossi riccioli di parmigiano per un sapore inconfondibile, prezzemolo tritato per aggiungere freschezza e colore, una profumata spolverata di pepe o peperoncino per un gusto deciso.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

error: