Cinque verità sulla pasta

CINQUE VERITA SULLA PASTA

Cinque verità sulla pasta

Nel mondo vengono preparati ogni anno oltre 14 miliardi di piatti di pasta: un numero che da solo basta a far capire quanto questo cibo sia amato e non solo in Italia. È un alimento sano ma anche un elemento di unione a tavola, si presta ad innumerevoli ricette e rappresenta la nostra cucina nel mondo. Il gradimento della pasta insomma non è in discussione, e a confermarlo sono anche i dati di un’indagine Doxa secondo cui il 44% degli italiani mangia pasta ogni giorno.

Eppure sono diversi i falsi miti in circolazione, scopriamo insieme 5 cose che è bene sapere sulla pasta:

1) LA PASTA FA BENE ALLA SALUTE

La pasta costituisce un cardine della dieta mediterranea, modello alimentare universalmente riconosciuto, tanto da essere stato inserito tra i patrimoni immateriali dell’umanità dall’Unesco. Questo alimento è quindi da sempre una componente basilare di uno dei regimi alimentari più salutari ed è un’ottima fonte di energia. I carboidrati complessi a lento assorbimento forniti dalla pasta, inoltre, evitano all’organismo bruschi e repentini picchi glicemici, garantendo un prolungato senso di sazietà.

2) LA PASTA E’ UN ALIMENTO COMPLETO

Abbinata ai legumi, la pasta costituisce il “piatto unico” per eccellenza, in cui le proteine dei cereali si uniscono a quelle dei legumi per arrivare ad un valore nutritivo paragonabile agli alimenti di origine animale. Il piatto di pasta ottenuto combinando insieme altri ingredienti salutari – come le verdure, l’olio d’oliva, i pomodori, il pesce – fornisce al nostro organismo tutte le sostanze nutrizionali essenziali.

3) LA PASTA NON FA INGRASSARE

Sebbene sia spesso, erroneamente, messa alla gogna nelle diete, la pasta non fa ingrassare ed è salutare.

Non molti lo sanno ma la pasta non contiene colesterolo e fornisce un ottimo apporto di fibre e carboidrati.

Se consumato con condimenti semplici, un piatto di 100 grammi di pasta di semola di grano duro non fornisce più di 400 calorie, al pari di una porzione di polpette di lenticchie al sugo o di una zuppa d’orzo e pomodoro; anche nelle sue ricette più elaborate difficilmente supera le 500 kcal per porzione, quanto un hamburger con contorno di verdure.

4) LA PASTA SENZA GLUTINE NON FA DIMAGRIRE

Anche per chi non è affetto da celiachia, scegliere alimenti gluten free sta diventando una moda che rischia di impoverire l’alimentazione di chi non ha dietro questa scelta un reale motivo di salute. Ma che cos’è il glutine? È una proteina contenuta in alcuni cereali come frumento, avena, orzo, farro ed è assente in cibi come riso, mais, grano saraceno, quinoa e amaranto. In realtà non ci sono prove scientifiche che dimostrerebbero l’efficacia dei prodotti senza glutine nella perdita di peso, anzi la pasta senza glutine a parità di quantità, spesso risulta leggermente più calorica di quella normale.

5) LA PASTA E’ VERSATILE

La pasta è davvero un alimento versatile: si presta non solo ad innumerevoli condimenti ma anche a diversi tipi di cucina, dalla più tradizionale a quella più ricercata. Alcuni formati si adattano bene al concetto di nuova cucina, altri rappresentano la tradizione per eccellenza. Con la pasta ci si può lasciar andare alla fantasia: si può spaziare tra i tanti formati e gli infiniti condimenti per realizzare piatti appetitosi e scenografici.

Insomma, la pasta unisce insieme tutti gli aspetti di un vero pasto: convivialità, gusto, benessere e fantasia. Cosa volere di più!

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

error: